Image Alt

La tarantella

La tarantella

Con il termine tarantella vengono definite alcune danze tradizionali con le corrispondenti melodie musicali del sud Italia, che sono prevalentemente in tempo veloce. Le varie tipologie hanno una metrica con dei fraseggi e ritmici in 6/8, 12/8 o 4/4, sia in modo maggiore che in modo minore, a seconda dell’uso locale.

La prima fonte storica risale ai primi anni del XVII secolo e sin dal suo primo apparire questa tipologia di danza è stata legata al  fenomeno pugliese del tarantismo. Se da un lato conosciamo alcuni motivi seicenteschi e settecenteschi della tarantella, non è possibile conoscere con sicurezza le forme coreutiche per mancanza di notazioni coreografiche dell’epoca e riferibili alle classi popolari, che praticavano tale danza.

Nel XIX secolo la tarantella è divenuto uno degli emblemi più noti del regno delle due Sicilie ed ha sostituito i nomi di balli presistenti di innumerevoli zone dell’Italia meridionale.  La tarantella divenne così la danza italiana più nota non solo sul territorio, ma anche all’estero. La diffusione di tale danza spiega il perché di molti balli popolari e musiche, abbiano come nome proprio quello della tarantella.

Molti compositori si sono ispirati tra il 18º e il XX secolo ai ritmi delle tradizioni meridionali, componendo e costituendo un genere a sé di tarantella colta.l La trasposizione colta più famosa è probabilmente quella composta per pianoforte da Gioacchino Rossini, intitolata ‘La Danza’, per esecuzione orchestrale, insieme ad altri brani pianistici di Rossini, da Ottorino Respighi nel secolo XVIV per il balletto ‘La boutique fantasque’, coreografato da ‘Leonide Massine’ per i ‘Ballets Russes’ di Sergej Diaghilev.

L'etimologia della tarantella

Secondo alcuni studiosi il nome tarantella deriva da Taranta, termine dialettale delle regioni meridionali italiane per designare la tarantola o ‘Lycosa Tarentula’, un ragno velenoso diffuso nell’Europa meridionale. In quelle zone il ballo della tarantella fu’ in parte legato alla terapia del morso di questo ragno velenoso.

La tradizione affidava al veleno di questo ragno effetti diversi, a seconda delle credenze locali: malinconia, convulsioni, disagio psichico, agitazione, dolore fisico e sofferenza morale. Chi veniva morso o credeva di essere stato morso da una tarantola (ma anche da scorpioni, insetti ecc), tendeva ad un esagerato dinamismo e si ricorreva a terapie coreo-musicali che si pensavano fossero particolarmente efficaci.

Per scoprire immagini informazioni sulle origini della Taranta del tarantismo a questo link.

Tipologie di tarantelle

  1. Tarantella sorrentina, danza tradizionale che nasce nel XVIII secolo, ma che secondo alcune leggende le movenze sarebbero servite alle sirene per ammaliare Ulisse;
  2. Tarantella montemaranese, oggi radicata nel comune di Montemarano soprattutto durante il carnevale, un tempo estesa a tutta l’Irpinia specialmente nell’alta e media valle del Calore;
  3. Tarantella calabrese, con diverse varianti che vanno dalla viddanedda Regina della pastorale del Pollino;
  4. Tarantella pugliese, indica varie Tarantelle diffuse in tutta la regione: la pizzica, con tutte le sue varianti di zona in zona (provincia di Taranto, Brindisi e Lecce), la tarantella del Gargano, diffusa in tutto il promontorio del Gargano, la tarantella vera e propria diffusa in tutta la regione;
  5. Tarantella abruzzese, che la racchiude due sotto-tipologie: Saltarella e Ballarella;
  6. Tarantella campana, cosiddetta Tammurriata o, tradizionalmente, ballu ‘ncopp o tamburo;
  7. Tarantella siciliana ovvero ‘u ballettu’;
  8.  Tarantella molisana, conosciuta come ‘ballarella’;
  9. Tarantella lucana;
  10. Tarantella Cilentana.

CHI SIAM0

Il gruppo folk ‘Pizzeche e Muzzeche’ della città di Vieste, nasce nel marzo 2010, ma la sua gestazione ha inizio nel 1993 come progetto scolastico, ricevendo il plauso di tutta la comunità che viestana.

I racconti, le superstizioni, i proverbi, le tradizioni in genere sono per il folklore come i fossili per un geologo e su queste tematiche, il gruppo Pizzeche e Muzzeche si è mosso prendo nuova linfa per continuare riportare alla luce molti di questi elementi, per far riconoscere ai più e per evitare che tutto vada dimenticato.